INNO DEL RIONE ROSSO

Composto dal Maestro Ino Savini

"Chiarine squillate - tamburi rullate,
in alto levate - bandiere spiegate,
al vento garrite - narrate le storie
di tanti cimenti - di tante vittorie.
La gente operosa - del "Rosso" Rione
ha un palpito solo pel suo campione.
Tamburi rullate - chiarine squillate
il nostro lanciere - giostrante incitate
(Ritornello)
Va, Cavalier del "Rosso",
va incontro alla tua gloria;
ti guidino a vittoria
fierezza e lealtà.
Se vincitor ritorni
leviam alti gli scudi,
della vittoria l'inno
al cielo salirà!
Se vincitor ritorni 
leviam alti gli scudi, 
della vittoria l'inno
al cielo salirà!
È come un bocciolo - la Dama del "Rosso"
cui fanno corona - le storiche insegne.
Son baldi gli arcieri - alfieri e scudieri
che il dì del Niballo - affrontan l'agone.
Non faida ma gara - d'ardire e destrezza,
tenzone fraterna - fra i cinque Rioni,
tumulto di cuori - nell'ansia d'attesa:
cantiamo, incitando - il nostro campione:
(Ritornello)
Va, Cavalier del "Rosso",
va incontro alla tua gloria;
ti guidino a vittoria
fierezza e lealtà.
Se vincitor ritorni
leviam alti gli scudi,
della vittoria l'inno
al cielo salirà!"